Storia Viribus Unitis

Storia

La Viribus Unitis è una società calcistica italiana di Somma Vesuviana (NA).

Il sodalizio vesuviano, fondato nel 1917, mutuò il nome dalla omonima corazzata della k.u.k. Kriegsmarine affondata a Pola durante la prima guerra mondiale. Ha disputato 18 campionati nel massimo torneo dilettantistico italiano, di cui 14 consecutivi, raggiungendo come miglior piazzamento il secondo posto nelle stagioni 2000-2001 e 2001-2002.

I colori sociali sono il blu ed il rosso. Gioca gli incontri casalinghi allo stadio “Felice Nappi” di Somma Vesuviana.

Fondata nel 1917, militò esclusivamente nelle categorie regionali fino agli anni ottanta. Nel 1980-1981 ottenne la storica ammissione al Campionato Interregionale tramite ripescaggio, dopo aver raggiunto la seconda posizione in Promozione. Disputò quattro campionati consecutivi nell’Interregionale, classificandosi al decimo posto nel 1981-1982, al quinto posto nel 1982-1983 e al nono posto nel 1983-1984 e nel 1984-1985.

Ripartita dalle categorie regionali, nel 1989 si fuse con la Polisportiva Somma dando vita alla Polisportiva Viribus Unitis; tale denominazione fu mantenuta fino al 2010 quando la società mutò la ragione sociale in Associazione Sportiva Dilettantistica Viribus Unitis. Il club fu promosso nel Campionato Nazionale Dilettanti (ex Campionato Interregionale) nel 1997-1998, dopo essersi classificato al primo posto in Eccellenza da neopromosso.

Dopo due piazzamenti a metà classifica nelle stagioni 1998-1999] e 1999-2000, nella massima categoria dilettantistica la Viribus si rese protagonista di alcune annate di rilievo che la portarono a sfiorare la promozione in Serie C2 a più riprese: si classificò infatti seconda nel 2000-2001 e nel 2001-2002 – allorquando poté contare anche sul contributo realizzativo del prolifico attaccante Francesco Ingenito, che segnò 53 reti in questi due campionati – e terza nel 2002-2003 quando accumulò il minimo scarto di punti dal primo posto in questo positivo triennio.

Durante la stagione 2003-2004 i rossoblu videro cadere la loro imbattibilità casalinga al “Nappi”, durata ben sei anni, nel corso della quale avevano ottenuto 40 vittorie e 16 pareggi, e raggiunsero il nono posto in campionato. La Viribus disputò i play-out nella stagione seguente in virtù del piazzamento in tredicesima posizione: pur uscendo sconfitta dalla doppia sfida valevole per la salvezza, venne ripescata evitando la retrocessione. Dopo essersi piazzata nella parte centrale della classifica nel 2005-2006 e nel 2006-2007, si ritrovò a disputare i play-out nel 2007-2008, riuscendo comunque a salvarsi.

Dopo il settimo posto conquistato nel 2008-2009, i vesuviani affrontarono un campionato travagliato, concluso in quindicesima posizione, salvandosi ancora attraverso i play-out. Nella stagione successiva la Viribus riuscì a piazzarsi in quinta posizione, venendo poi eliminata al primo turno dei play-off. Nel 2011-2012 il club si ritrovò nei bassifondi della classifica, non riuscendo alla fine ad evitare la retrocessione in Eccellenza, in seguito al piazzamento in sedicesima posizione e alla successiva sconfitta nello spareggio per l’accesso ai play-out.

Dopo un’ulteriore retrocessione, la Viribus Unitis ha disputato alcuni campionati minori regionali fino al 2014-2015, rinunciando a disputare la stagione successiva.

Fonte: Wikipedia